CARICAMENTO

Seguimi

Cosa ti impedisce di guardare i concorrenti?
5 Maggio 2022|Marketing BasicMarketing ResearchWeb Marketing

Cosa ti impedisce di guardare i concorrenti?

Cosa ti impedisce di guardare i concorrenti?

Studiare i concorrenti fa bene alla salute della tua azienda

Sul blog di Playmarketing oggi parliamo di ispirazione. E a proposito di ispirazione del fatto che a volte gli imprenditori si sentano in difficoltà alla sola idea di osservare i concorrenti per trovare nuove strade.
L’articolo di questa settimana trae spunto da una serie di riflessioni proposte da hbr.org. Grazie ad esso proveremo a comprendere le ragioni che impediscono agli imprenditori di attivare l’osservazione analitica dei competitor e di come sia possibile modificare questo comportamento. L’obiettivo è quello di trovare buone idee imprenditoriali e nel contempo contribuire alla costruzione di una squadra motivata e aperta all’innovazione.

Il mondo cambia, continuamente

Poche cose cambiano in continuazione come gli scenari competitivi. Per poterli comprendere e governarli nel migliore dei modi la prima cosa da fare è gettare alle spalle il passato, uscendo mentalmente dalla lunga crisi generata dalla pandemia Covid 19. E’ ora di osservare i mercati con occhi nuovi, prendendo spunto da concorrenti e imprese che non appartengono al proprio settore.

L’esempio di Henry Ford

Studiare gli altri: Henry Ford lo fece con coraggio e spregiudicatezza. L’introduzione della catena di montaggio nella produzione automobilistica nasce anche dall’ispirazione che il grande imprenditore trasse dall’industria alimentare. Ford studiò accuratamente il sistema di macellazione delle carni notando come i corpi degli animali venivano lavorati attraverso una sorta di “catena di smontaggio”. Sospesi ad altezza d’uomo, venivano fatti avanzare in modo sincrono affinchè ogni lavoratore potesse compiere agevolmente il compito che gli era stato assegnato. Sistema che assicurava, grazie alla divisione del lavoro e alla standardizzazione dei gesti, velocità di esecuzione, precisione e alta produttività. Il genio di Ford consistette nel rovesciare il ciclo. In tal modo rivoluzionò il mondo della produzione industriale.

Imparare dagli altri è una sfida

Osservare i comportamenti dei concorrenti e anche di aziende in settori merceologici molto diversi può rivelarsi assai utile. Un’idea intelligente che tuttavia deve essere gestita con cura, poiché “guardare le altre aziende” comporta il superamento di sfide. Ecco alcuni esempi di difficoltà e come superarle

Problema n°1: autorizzazioni dall’alto

Il conformismo è purtroppo un male frequente quanto lo è l’inerzia. Molti dirigenti rispondono negativamente alla domanda: “Studi settori di mercato diversi dal tuo e osservi i comportamenti dei tuoi concorrenti per farti venire nuove idee?”. Non fa parte dei loro compiti, affermano. E non si sentono neppure autorizzati a farlo. Evidentemente creatività e ricerca dell’unicità non sono valori ritenuti indispensabili neppure dai vertici delle loro aziende.

Problema n°2: autorità limitata

Capita inoltre che ci siano funzioni aziendali come il marketing e le vendite che inevitabilmente comportano l’osservazione dei competitor. Nonostante ciò, molto spesso non vengono studiate né le strategie né le idee alla base dei comportamenti rilevati perché, in ogni caso, gli osservatori non hanno modo di attuare eventuali cambiamenti. Il problema nasce dal fatto che non hanno l’autorità aziendale necessaria.

Problema n°3: scarsa fiducia

Il problema nasce dalla difficoltà che si suppone esista nel trasferimento di una modalità competitiva di un’altra azienda. Il timore diffuso è che le idee altrui mal si adattino alla propria realtà; che applicare le strategie degli altri sia complicato se non addirittura impossibile, particolarmente i processi di settori diversi dal proprio. Eppure è davvero notevole osservare come alcune soluzioni si adattino magnificamente a contesti assai diversi. Beninteso se si tiene a freno pessimismo e incredulità.

Opportunità di crescita

Rivolvere questi tre problemi è importante. Sprecare opportunità di crescita e di sviluppo solo perché si pensa di non riuscire a superare ostacoli in realtà per nulla insormontabili, è davvero un peccato. Le soluzioni che ti suggeriamo potranno aiutarti a superare la difficoltà a trarre ispirazione da aziende anche molto diverse dalla tua

Suggerimento n°1: dai vita ad un team ad hoc

C’è bisogno di professionisti capaci e dotati della giusta autorità. Persone di cui puoi fidarti, le cui capacità potranno fare la differenza. Importante: dota il team delle autorizzazioni necessarie per effettuare i cambiamenti. Organizza visite guidate presso aziende leader che operano al di fuori del tuo settore: saranno molto utili per conoscere come, organizzazioni diverse dalla tua, gestiscono problemi simili ai tuoi: controllo qualità, servizio clienti, etc..

Suggerimento n°2: sii fonte di una leadership forte e costante

La scarsa fiducia (o la totale assenza di essa) è uno dei più gravi impedimenti al libero sviluppo della creatività. Il problema si affronta e si risolve offrendo alle persone – dipendenti, collaboratori e consulenti – una leadership forte e costante. Un segnale inequivocabile di rispetto e interesse per i risultati del loro lavoro di elaborazione strategica e creativa.

Combattere l’inerzia

La forza più grande che agisce nel mondo del business è l’inerzia. È questo il motivo per cui molti imprenditori preferiscono coltivare il proprio orticello restando nella propria zona di comfort, comportandosi come se “là fuori” nulla di nuovo stessa accadendo. Eppure, l’avventura e il rischio sono l’essenza dello spirito d’impresa: i fattori che creano le posizioni di vantaggio e di primato. Quando un imprenditore decide di trarre ispirazione dall’agire di un’azienda molto diversa dalla propria, deve sapere che lo aspetta molto lavoro, molti dati da elaborare e documenti da analizzare, ma anche molte nuove idee da proporre al proprio team.

Misurare per conoscere: e solo dopo passare all’azione. Dal nostro punto di vista è questa la chiave di volta per realizzare la strategia di un’azienda. Tuttavia, molti pensano che la strada giusta sia quella di sbagliare finché non s’imbrocca la soluzione corretta. A noi sembra che il futuro si costruisca con i dati e con una solida conoscenza dei mercati.
Hai mai pensato di realizzare una ricerca di mercato?

Contattaci: ti aiutiamo noi.

 

Nessun commento
5 ragioni per cui Microsoft ha comprato Activision
30 Marzo 2022|Marketing TrendVirtual Reality

5 ragioni per cui Microsoft ha comprato Activision

5 ragioni per cui Microsoft ha comprato Activision

Perché Microsoft ha acquistato Activision Blizzard, una delle gaming company più famose del mondo? È questo l’argomento dell’articolo del blog Playmarketing di questa settimana. C’entrano il metaverso, lo sviluppo del settore mobile, il bypassaggio di strumenti come l’AppStore di Apple e le sue commissioni – ma non solo.

Nessun commento
3 Tipi di software CRM (parte2)
17 Marzo 2022|Demand Generation

3 Tipi di software CRM (parte2)

3 Tipi di software CRM (parte2)

Ben ritrovati sul blog di Playmarketing che oggi riprende il discorso sulle tipologie di CRM tra le quali puoi scegliere per migliorare le vendite e il marketing della tua azienda.

Nessun commento
Metaverso e marketing
10 Marzo 2022|Marketing TrendVirtual Reality

Metaverso e marketing

Metaverso e marketing

Questa settimana sul blog di Playmarketing affrontiamo un topic particolare, tanto interessante quanto, per molti aspetti, ancora misterioso. Di cosa stiamo parlando? Ma del metaverso, ovviamente.

Nessun commento
3 Tipi di software CRM (parte1)
3 Marzo 2022|Demand Generation

3 Tipi di software CRM (parte1)

3 Tipi di software CRM (parte1)

Bentornati sul blog di Playmarketing! Con l’articolo di oggi continuiamo il nostro focus sui software CRM e sulla loro utilità per le aziende, concentrandoci sulle tipologie di piattaforme CRM ad oggi esistenti.

Nessun commento
5 / 495
1 2 3 4 5