CARICAMENTO

Seguimi

5 consigli per scegliere i migliori strumenti di Workflow Management
30 Giugno 2021|Demand Generation

5 consigli per scegliere i migliori strumenti di Workflow Management

5 consigli per scegliere i migliori strumenti di Workflow Management

Bentornati sul blog di Playmarketing! Spesso, nelle nostre news, abbiamo parlato di workflow management e di tutti gli strumenti che oggi sono a disposizione delle aziende. Nell’ articolo di oggi, supportato da un’analisi letta su kissflow.com, ti sveliamo i 5 consigli per scegliere i migliori strumenti di workflow management per un’ organizzazione ottimale del lavoro.

Quali domande devi porti prima di scegliere un software di gestione del flusso di lavoro? Ecco le più importanti che ti guideranno verso una decisione intelligente e ponderata. (Vuoi scoprire di più sulla gestione dei workflow? Leggi qui)

  1. Quali sono le tue esigenze di flusso di lavoro?

Potresti aver bisogno di soluzioni per il flusso di lavoro fatte specificamente per i processi principali distribuiti nell’intera organizzazione. O, al contrario, potresti necessitare di un sistema più “snello” che concentri la potenza dell’automazione nelle mani dei tuoi team leader in modo che possano gestire i processi in autonomia. Quali che siano le tue esigenze, cerca di avere ben chiaro un elenco delle più importanti.

  1. Quali sono le tue necessità?

Se utilizzati con le loro caratteristiche base, la maggior parte dei software per il workflow management si assomigliano tra loro. Tuttavia ognuno di essi possiede caratteristiche distintive e opzioni che possono fare apposta per te e la tua azienda. Hai bisogno di un hosting on-premise? Quanto devono essere approfonditi e precisi i tuoi report? Ci sono tipi particolari di moduli da compilare senza i quali non riesci a lavorare?

  1. Quanti utenti avrai?

Veniamo al numero di utenti che si interfacceranno con il software: verrà utilizzato da tutti i dipendenti o solo da un gruppo di persone? C’è la possibilità che utenti esterni abbiano accesso (dietro autorizzazione) al programma per avviare nuovi flussi di lavoro? Accertati del numero di utenti massimi attuali dei software presenti in commercio.

Scarica Ebook

  1. In quanto tempo vuoi implementare il software?

Se hai bisogno di un software per il workflow che automatizzi un singolo processo, puoi permetterti di dedicare un po’ di tempo in più per farlo al meglio. Ma se sei alla ricerca di un software che automatizzi molti processi nella tua azienda, desideri risultati in tempi brevi. Questo, purtroppo, non è sempre possibile: alcuni strumenti di workflowrichiedono molti mesi per l’impostazione, la formazione, lo sviluppo dei flussi di lavoro e la loro messa in produzione. Esistono anche strumenti che richiedono poca o nessuna formazione e possono essere implementati nel loro primo giorno di utilizzo.

  1. Di quanto supporto hai bisogno?

La richiesta di supporto agli utenti per questa tipologia di software è cresciuta molto negli ultimi decenni. Del resto, i team IT interni non possono essere esperti in ogni strumento utilizzato. Il fornitore del servizio è quello a cui dovresti rivolgerti per ricevere un supporto sicuro e di qualità. L’aiuto può essere veicolato tramite varie forme: chat istantanea, documentazioni, guide video. Ecco un consiglio utile che ti suggeriamo di provare: durante il periodo di prova del tuo nuovo software per il workflow, interagisci volutamente con il team di supporto del prodotto. In questo modo testerai la velocità e la qualità del servizio di supporto clienti.

Vuoi pianificare i tuoi processi aziendali per incrementare i risultati e ridurre tempi e costi? Scopri adesso la demand generation! Richiedi subito una call gratuita con il team pLAYmARKETING!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


    Consenso Privacy

    [custom-facebook-feed]