CARICAMENTO

Seguimi

Video marketing: come creare una strategia social
12 Maggio 2021|Marketing Video

Video marketing: come creare una strategia social

Video marketing: come creare una strategia social

Non è la prima volta che parliamo di video marketing sul blog di Playmarketing. Oggi, grazie al supporto di un articolo pubblicato su blog.hubspot.com, scopriamo come si crea una strategia per i social in cui i protagonisti siano i video.

Come abbiamo potuto apprendere da alcuni articoli sul nostro blog, creare dei video può essere un’ottima strategia per potenziare il marketing di qualsiasi brand o azienda. (Video marketing: da dove iniziare? Leggi QUI) Ma una volta portata a termine la parte più complessa, ovvero, quella “pratica” di registrazione e montaggio del video, come si costruisce una strategia vincente per i social?

Sappiamo bene che i social sono una cassa di risonanza enorme, e che un buon piano d’azione può portare un brand ad avere più visibilità e più vendite. Di seguito ti raccontiamo, piattaforma per piattaforma, come creare una strategia social perfetta per il tuo video marketing.

Twitter

Twitter è il social famoso per la brevità dei post e per la velocità con cui gli utenti si interfacciano. Postare video brevi e coinvolgenti su Twitter è quindi la soluzione perfetta:attirano l’attenzione e performano in maniera ottimale. Grazie a brevi clip si possono indirizzare gli utenti a un blog, una pagina web. Fissali in alto per renderli più visibili.

Facebook e Instagram

Hai mai notato la quantità di persone chesui mezzi pubblici scorrono con il dito sullo smartphone per recuperare notizie/video che si sono persi? Tutti lo fanno: alcuni indossano le cuffie, altri no. Cosa vuol dire questo? Che i tuoi video devono essere pensati per essere fruibili anche senza l’audio. Tantissimi utenti, infatti, guardano i video senza audio: la riproduzione silenziosa ottiene maggiori visualizzazioni perché le persone possono scegliere di leggere le didascalie o di guardare solo le immagini.

Un altro aspetto da ricordare per quanto riguarda Facebook è che la piattaforma favorisce i video più lunghi ma soprattutto quelli caricati direttamente su Facebook (e quindi non provenienti da altre fonti).

E per quanto riguarda Instagram? La piattaforma è stata la prima ad introdurre i video riprodotti in automatico e senza audio. Notando il loro successo, Facebook ha seguito la stessa strada. Può sembrare difficile attirare l’attenzione di un utente con un video, peraltro senza audio. Come fare? Ecco qualche strategia:

  • crea video che inizino con del movimento: questo attirerà l’attenzione degli utenti che scorrono la home;
  • i video con persone che parlano sono ottimi per portare le persone su una landing page o sul tuo sito Web, ma cerca anche di produrre contenuti visivamente stimolanti per Facebook e Instagram;
  • accompagna i tuoi video con testi e didascalie: anche chi non ama ascoltare l’audio guarderà il tuo contenuto.

Ebook: Video marketing

Youtube

YouTube è un social straordinario, ma anche complesso. È necessario produrre video da postare su Youtube solo se si ha una strategia ben pensata.

YouTube è come un’immensa libreria di contenuti video di tutte le tipologie: da quelli divertenti a quelli che istruiscono. Ma non solo: YouTube è un vero e proprio motore di ricerca che registra oltre 1 miliardo di utenti unici al mese. Insomma, una vetrina così è davvero allettante per tutti, vero? Tuttavia, prima di iniziare la tua avventura su YouTube, prova a rispondere a queste domande:

  • Saresti in grado di creare un tipo di contenuto effettivamente ricercato dagli utenti?
  • Hai bisogno che questi potenziali clienti finiscano sul tuo sito web?
  • Se stai solo cercando notorietà per il tuo brand, YouTube può essere la piattaforma fatta apposta per te? (Non aspettarti molto in termini di reindirizzamentodi traffico al tuo sito).

Con i contenuti giusti caricati sul tuo canale YouTube, potrai davvero trovare il successo.

LinkedIn

Diversamente dal passato, oggi anche Linkedin è diventato un social in cui i video sono un contenuto molto amato e richiesto. Ecco cosa consiglia Linkedin per quanto riguarda la creazione di video perfetti per la piattaforma.

  1. Se il tuo settore è in continua evoluzione, mostra il cambiamento: condividi con gli utenti e i follower le novità servendoti dei video.
  2. Il video è il mezzo perfetto per dare al pubblico la possibilità di essere da qualche parte senza essere fisicamente presenti. Per le aziende, ad esempio, parliamo di eventi e conferenze: carica sulla pagina aziendale i video registrati in queste occasioni.
  3. Hai imparato qualcosa di nuovo che potrebbe essere utile anche ad altri utenti? Condividi queste conoscenze tramite un video. Se rappresenti un’azienda, chiediti cosa possa servire ai tuoi clienti e offri loro una soluzione in formato video.
  4. Hai un’opinione su un fatto recente o una notizia che riguarda il tuo settore e ti va di condividerla? Registra un video in cui ne parli. La stessa cosa vale per le aziende: un video è un ottimo mezzo per comunicare qualcosa – si sostituisce benissimo ad un tradizionale comunicato stampa.

Questi sono solo dei consigli, ma non ci sono regole. Usa la creatività e ricordati di caricare i video direttamente su LinkedIn.

Video in diretta: Facebook e Instagram

La grande novità introdotta da Facebook e Instragram sono i video live, ovvero trasmessi in diretta. Di seguito, qualche consiglio per rendere le tue dirette più performanti e interessanti per gli utenti.

  1. Prima di iniziare con le trasmissioni in diretta, fai qualche ricerca per capire l’orario in cui il tuo pubblico di Facebook/Instagram è più interessato ai tuoi post. Le dirette possono essere anche salvate e messe a disposizione degli utenti che non hanno potuto vederle durante l’effettiva trasmissione. Ti consigliamo di non rimanere in live troppo a lungo e di portare contenuti accattivanti: l’attenzione degli utenti solitamente è breve e rischieresti di annoiarli.
  2. In molti sottovalutano l’importanza di un buon titolo per una live. Scegliere un titolo adatto può fare la differenza in termini di visualizzazioni e interazioni. Per risultare efficace, un titolo deve essere:
  • chiaro: dice alle persone esattamente cosa stai facendo;
  • esclusivo: un titolo che fa credere agli utenti di assistere a un contenuto esclusivo può essere un modo per far guardare il video;
  • unico: trasmetti un video effettivamente unico nel suo genere? Comunicalo servendoti del titolo.
  1. Una delle caratteristiche più interessanti delle dirette su Facebook e Instagram è la possibilità degli spettatori di commentare in tempo reale e mettere “mi piace”. Interagisci con loro: rispondi alle domande in live e coinvolgili.
  2. È importante sperimentare e migliorarsi sempre più con questi nuovi strumenti. Come? Tenendo traccia di dati e performance. Facebook Live, ad esempio, ti permette di visualizzare le statistiche (numero di spettatori dal vivo, quanti hanno riprodotto il video, quanti like ha ricevuto, ecc). Per concludere, assicurati di registrare in un ambiente silenzioso e tranquillo: ne va della qualità della diretta.

Cosa ne pensi di questo articolo? Per saperne di più, contatta il team Playmarketing.

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


    Consenso Privacy

    This message is only visible to admins.
    Problem displaying Facebook posts.
    Click to show error
    Error: Server configuration issue