CARICAMENTO

Seguimi

3 Consigli per migliorare la brand reputation
3 Novembre 2020|Web Marketing

3 Consigli per migliorare la brand reputation

3 Consigli per migliorare la brand reputation

Oggi, sul blog di Playmarketing, ti raccontiamo alcune strategie per migliorare la brand reputation. Per farlo, ci serviamo del supporto di un articolo pubblicato sul sito smartcompany.com.au.

Come attirare l’attenzione dei clienti verso il tuo brand? Alcune ricerche confermano che fare leva sulle emozioni è la carta vincente. Ciò che fa scattare il desiderio di acquisto di un prodotto/servizio è l’emotività.

Per chi ha un brand e deve vendere, questo aspetto è di vitale importanza: non serve a nulla creare campagne di marketing infallibili se i clienti non provano alcuna emozione – anzi, è probabile che questi si allontanino, proprio perché il tuo brand non suscita in loro alcun sentimento. Di seguito, ecco alcuni esempi di come i brand entrano in empatia coi propri clienti, riuscendo a convertire.

  1. Come vuoi che si sentano i tuoi clienti?

Abbiamo appena detto che la causa degli acquisti è prettamente emotiva. Prova a ricordare l’ultimo acquisto che hai fatto: cosa hai provato mentre compravi?

Bene, la stessa cosa vale per il tuo brand. Prova ad immedesimarti nel tuo potenziale cliente e cerca di capire cosa sente mentre acquista un tuo prodotto/servizio: è impaziente, felice, arrabbiato? Sì, hai letto bene, arrabbiato – perché le emozioni che ci spingono ad acquistare qualcosa possono essere anche negative. Ci hai mai pensato? Ciò che vendi può spingere un cliente frustrato o deluso a migliorare la sua condizione.

Facendo leva sulle emozioni potrai far scattare nei clienti il desiderio di sentirsi meglio. Una volta capito questo concetto fondamentale, fai una lista di “emozioni” e tienila sempre sott’occhio ogni volta che crei qualcosa per il tuo brand: sarà la tua guida per essere sempre in sintonia con chi acquista ciò che proponi.

  1. Racconta il tuo marchio utilizzando lo storytelling

Come già fatto in precedenza, ripensa al tuo ultimo acquisto. Cosa conoscevi del marchio? Cosa ti ha spinto a fidarti proprio di quel brand? La risposta è che probabilmente sei informato su di esso, sai di poter riporre la tua fiducia grazie, ad esempio, al suo impegno etico, alla tecnologia sempre al passo coi tempi, alla qualità.

Il brand in questione, dunque, ha saputo raccontarti la sua storia. È grazie ai racconti, del resto, che gli esseri umani comunicano tra loro e hanno relazioni. Perciò prova a “raccontare” il tuo brand, la tua realtà. Fai conoscere cosa c’è dietro, presenta i tuoi dipendenti, rivolgiti a degli influencer che utilizzano i tuoi prodotti e raccontano come ci si sente a provarli nella quotidianità.

  1. Il tuo brand deve essere coerente con le emozioni che promuove

Abbiamo più volte sottolineato l’importanza della leva emotiva negli acquisti. Ciò che scegli di mostrare a livello visuale è fondamentale.

È importante studiare bene anche la parte grafica, ad esempio, del tuo sito web, del tuo font. È troppo aggressivo per il tipo di target che vuoi raggiungere? Aggiusta il tiro. Le immagini sono troppo lontane dalla realtà? Scegli immagini spontanee, foto meno “perfette” ma più genuine. Scegli dei colori rilassanti, utilizza un linguaggio calmo.

Questa parte è molto importante – più di quanto pensi: alcune zone del nostro cervello sono subito attratte da segnali di questo tipo.

 

Cosa ne pensi di questi consigli per aumentare l’interesse verso il tuo brand? Dicci la tua, contatta il team Playmarketing.

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


    Consenso Privacy

    This message is only visible to admins.

    Problem displaying Facebook posts.
    Click to show error

    Error: Server configuration issue