CARICAMENTO

Seguimi

3 consigli per rilanciare il tuo Digital Marketing adesso
25 Settembre 2020|Marketing Trend

3 consigli per rilanciare il tuo Digital Marketing adesso

3 consigli per rilanciare il tuo Digital Marketing adesso

La pandemia da Coronavirus ha modificato profondamente l’economia mondiale, e il modo di fare digital marketing: è tempo che i brand, le aziende e gli imprenditori si rimbocchino le maniche e trovino dei nuovi modi per stare a galla. Grazie al supporto di un interessante articolo pubblicato su forbes.com, scopriamo 3 consigli grazie ai quali le aziende possono rilanciarsi: 3 strategie semplici ma efficaci per ripartire in questi tempi incerti, ma allo stesso tempo stimolanti.

 

  1. Intelligenza Artificiale e analisi predittiva per monitorare l’andamento delle vendite.

Per ogni brand sarà fondamentale capire l’impatto del Covid-19 sulle vendite e sulle proiezioni in vista del futuro. Per fare ciò, l’Intelligenza Artificiale viene in aiuto delle aziende: grazie all’analisi predittiva, l’AI è in grado di analizzare dati di varia tipologia in tempo reale e fare delle previsioni utili agli imprenditori per cambiare strategie, effettuare dei cambiamenti di rotta, dare la giusta direzione all’azienda. Tra i dati analizzati dall’ AI ci sono traffico sui siti web, vendite, volume, servizio clienti, vendite per area geografica, soddisfazione ed esperienza del cliente, eccetera.  A questi si aggiunge la possibilità di incrociare dati sanitari legati alla pandemia, per circoscrivere meglio alcuni comportamenti dei clienti.

Ecco su cosa puoi raccogliere informazioni tramite l’Intelligenza Artificiale:

  • proiezioni delle previsioni di vendita profilate per aree geografiche;
  • fidelizzazione/abbandono da parte dei clienti;
  • impatto di marketing / pubblicità;
  • monitoraggio in tempo reale sui social aziendali.

  1. Utilizza la data science per rimetterti in pista.

Grazie alla data science (la scienza dei dati, appunto) puoi dare nuova vitalità alla tua strategia di marketing.

Grazie all’analisi dei dati disponibili e alle metriche dei visitatori, delle vendite e dei costi (senza complicarti la vita, puoi utilizzare anche strumenti alla portata di tutti come Google o Adobe Analytics) sarai in grado di valutare lo “stato di salute” della tua azienda e prendere decisioni basandoti su dati tangibili e che rispecchiano la situazione reale del tuo brand in questo preciso momento storico.

Dopo aver ottenuto queste informazioni, comportati di conseguenza. In più, offri ai tuoi clienti maggiori servizi online: aggiorna spesso il sito, crea un’app – o se la hai già, aggiornala frequentemente per una migliore user experience, pensa alla creazione di un chatbot.

 

  1. Considera l’implementazione di chatbot.

I chatbot possono essere molto utili nell’interazione con il cliente sia per la risoluzione di problemi, sia per la guida a portare a termine delle azioni (come un acquisto online, ad esempio). Fai in modo, però, che i chatbot siano efficaci e che, soprattutto, siano gestiti da umani “dietro le quinte”: c’è bisogno sempre del tocco umano, anche se parliamo di una intelligenza artificiale. I chatbot risolvono problemi riscontrati dai clienti, quindi devono essere pensati per i clienti ed essere semplici, veloci ed efficaci.

Al tempo stesso, non tutti i business sono fatti per avere un chatbot: prima di avventurarti nella loro implementazione, fai delle ricerche e assicurati che questa innovazione faccia per te e il tuo brand.

 

Cosa ne pensi di queste tre strategie? Le utilizzi già o ti piacerebbe implementarle? Raccontalo al team Playmarketing!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: Server configuration issue