CARICAMENTO

Seguimi

4 consigli per un business a prova di emergenza
30 Marzo 2020|Non solo Marketing

4 consigli per un business a prova di emergenza

4 consigli per un business a prova di emergenza

Oggi affrontiamo un argomento che, siamo sicuri, interesserà molti dei nostri lettori: come far fronte, in azienda, a situazioni di emergenza? Come il tuo business può uscirne bene?

Sono domande lecite se pensiamo al grande turbamento che il nostro paese – e il tessuto sociale e finanziario – sta vivendo a causa dell’emergenza Coronavirus.

L’Italia è uno dei paesi più colpiti e che più sente l’emergenza, sia dal punto di vista sanitario che economico. Nell’articolo che segue, ispirato da un blogpost pubblicato su smartcompany.com.au, si elencano 4 buoni consigli per ridisegnare l’azienda e renderla pronta ad affrontare le emergenze.

In un momento di crisi senza precedenti come quello che stiamo vivendo, è necessario che le aziende facciano tutto il possibile per sopravvivere. È necessario che gli imprenditori tornino alle basi e riflettano sul loro modello di business: esiste ancora? Si adatta bene al momento storico in cui ci troviamo? Per evitare di crollare in questo momento di grande incertezza, ecco 4 consigli sui quali riflettere.

 

  1. Delega i compiti a una persona fidata.

Specialmente nelle piccole aziende, si fa affidamento su una persona: l’imprenditore, proprietario dell’azienda. E’ tuttavia impensabile che tu, imprenditore, sia onnipresente e ti faccia carico di tutti gli impegni – piccoli e grandi – che si presentano giornalmente.

Il consiglio: individua una persona di fiducia che possa sostituirti in almeno 3 task necessarie per l’azienda – ad esempio pagamenti, ordini interni, eccetera. È fondamentale avere qualcuno di cui fidarsi quando sarai assente, senza andare in ansia ed essere eccessivamente preoccupato.

 

  1. Profitti in calo? Studia la contabilità.

Se nella tua azienda sei costretto spesso a scontare i prodotti/servizi che vendi (e non per tuo volere, ma per necessità), c’è qualcosa che non va nel tuo business.

Il consiglio: fai un passo indietro e controlla la tua contabilità degli ultimi 12 mesi – se non sei bravo, fatti aiutare da chi se ne occupa per conto tuo. Grazie allo studio dei libri contabili sarai in grado di calcolare l’utile lordo e prendere le decisioni migliori per il futuro della tua azienda.

 

  1. Prediligi la qualità, non la quantità.

Vendi tanti prodotti/servizi e ti sembra che tu sia sulla direzione giusta? Non è detto che sia così, anzi. Per differenziarsi dagli altri ed emergere è necessario specializzarsi su qualcosa in particolare. Avere un’offerta troppo ampia per i clienti genera confusione e va anche ad incidere sulla qualità di ciò che produci.

Il consiglio: stila una lista di tutti i prodotti/servizi che la tua azienda eroga. Subito dopo guarda i profitti di ognuno di essi e inizia a considerare di tagliar fuori quelli superflui: ciò ti permetterà di guadagnare tempo da dedicare ad altri aspetti del tuo business, fortificandoli.

 

  1. Pensa al futuro.

Sei in grado di prevedere un futuro per la tua azienda? Il nostro mondo, la società e l’economia si muovono veloci e c’è la necessità di rimanere al passo. Anche se fa paura, pensare al futuro è necessario.

Il consiglio: rifletti sulla possibilità di spostare alcune delle tue features aziendali online. Ora può essere il momento giusto per farlo! Inoltre, pensa ad alcuni prodotti/servizi che ti piacerebbe implementare nel tuo business o a eventuali collaborazioni con altre aziende che fortifichino sia la tua che l’altra.

Cosa ne pensi di questo articolo? Vogliamo sapere la tua opinione: contatta il team Playmarketing!

Per rimanere aggiornato sui nostri contenuti iscriviti alla nostra newsletter!
Pulsante newsletter

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: Server configuration issue