CARICAMENTO

Seguimi

Guida al KOL marketing in Cina (parte 1)
11 Dicembre 2019|Marketing & China

Guida al KOL marketing in Cina (parte 1)

Guida al KOL marketing in Cina (parte 1)

Torna il focus sulla Cina sul blog di pLAYmARKETING: oggi stiliamo una guida riguardante i KOL e il loro impatto nel mondo del marketing. Per farlo, ci serviamo del supporto di un articolo pubblicato su simplifyway.com.

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare degli influencer. Questi personaggi, oramai, sono dei guru della comunicazione e sono indispensabili alle aziende che vogliono sponsorizzare prodotti/servizi. Oggi, specialmente grazie al web, i KOL (Key Opinion Leaders) muovono delle masse enormi grazie ai loro gusti e alle loro opinioni. Ma scopriamo nello specifico chi sono, cosa fanno, chi se ne serve e in quali ambiti.

L’acronimo KOL sta per Key Opinion Leader, letteralmente una persona (o un gruppo, un brand, ecc) altamente specializzata in un determinato settore che è capace di influenzare un grande pubblico coi suoi gusti, le sue opinioni e le sue recensioni. La grande potenza di una personalità definita KOL sta proprio nella sua capacità di “spostare” le masse e determinare il successo (o, perché no, l’insuccesso) di un determinato prodotto/servizio. Per questo motivo i grandi brand cercano di entrare nelle grazie di questi personaggi, assicurandosi con la loro approvazione una grande fetta di pubblico e mercato.

I KOL sono talmente apprezzati dai followers perché sono visti come degli amici, più che come delle icone: i loro consigli valgono tantissimo e sono ampiamente seguiti da tanti. Per questo motivo i grandi brand, specialmente in Cina, si affidano a queste personalità. Prima di contattare un KOL è comunque necessario fare una ricerca di mercato e capire qual è il pubblico target al quale può piacere un prodotto/servizio; dopodiché è importante affidarsi ad un “guru” del settore per il quale si sta cercando di affermarsi in Cina – non contattare persone molto seguite ma che non c’entrano nulla col settore di mercato che interessa, per intenderci.

Il nostro articolo fonte cita un esempio di successo che condividiamo con molto interesse: stiamo parlando della strategia della Nuova Zelanda per incrementare il turismo dei visitatori cinesi. Nel 2011 la superstar cinese Yao Chen (con l’impressionante seguito di 40 milioni di followers su Weibo) è stata scelta come ambassador per la nuova campagna turistica della Nuova Zelanda. La star ha documentato le bellezze naturali, gastronomiche e il meteo clemente sui profili social durante i festeggiamenti per il suo matrimonio. Risultato? Nel 2012 i turisti cinesi in ingresso in Nuova Zelanda hanno superato il numero di visitatori provenienti dagli USA – e il numero continua a crescere, attestando i turisti cinesi come terzi più “affezionati” al paese, subito dopo gli australiani e i britannici. Per le autorità neozelandesi competenti la crescita è senza dubbio legata a questa strategia di marketing, che si è rivelata un grande successo e che perdura ancora oggi.

A presto con la seconda parte della nostra guida al KOL marketing!

Cosa ne pensi di questo articolo? facci sapere la tua e iscriviti alla nostra newsletter.
Newsletter pLAYmARKETING

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: Server configuration issue