CARICAMENTO

Seguimi

VENDERE ONLINE: INIZIA DA QUI!
4 Novembre 2013|Marketing BasicWeb Marketing

VENDERE ONLINE: INIZIA DA QUI!

  Mettiamo che tu oggi voglia iniziare a vendere online i tuoi prodotti. Ti è mai venuta la voglia di trovare nuovi clienti proprio sul web? Ho pensato a scrivere questo articolo non per darti consigli tecnici, ma per farti riflettere su ciò che puoi vendere e come venderlo. Insomma, rispondere alla domanda: come inizio a farlo?

Infatti, in un mondo in cui è possibile creare un negozio on line in pochi click, chiunque può diventare un commerciante online aprendo un suo eCommerce o usando eBay, le soluzioni tecniche sono a portata di mano. Tuttavia, mentre la realizzazione del negozio online è relativamente facile, ricordati che c’è una parte non solo tecnica: devi avere un modo per trovare clienti nuovi, gestire i pagamenti con carta di credito e spedire gli ordini ai clienti in modo efficiente.

Da dove iniziare?

Prima di tutto devi entrare nell’ottica di gestire gli ordini, questo è un grosso cambiamento di abitudine. Detta in inglese, significa avere sotto controllo il “carrying out“. Si tratta del processo per ottenere prodotti che da un magazzino (tuo o di qualcun altro) arrivino nelle mani di chi l’ha comprato. In altre parole, un “carrying out” comporta l’imballaggio, la spedizione e la consegna dei prodotti ai tuoi clienti.

Questa “funzione” (carrying out) è la diversità rispetto a un negozio “fisico” ed è la chiave per iniziare a ragionare sul tuo eCommerce e farlo diventare profittevole.

 

Ecco i primi 3 modi per iniziare la tua avventura e gestire gli ordini in un eCommerce:

 

Opzione 1: Fai da te

Quando si tratta di e-commerce, in genere, il “fai date”, significa affidare la consegna ai clienti a un corriere o servizio postale. Gestire gli ordini in questo modo ha quattro vantaggi chiave:

  • Chiunque può farlo: se hai un posto per immagazzinare i prodotti, allora è facile per te stampare l’etichetta dell’indirizzo, preparare i pacchetti e consegnare il tutto al corriere.
  • È a basso costo: si pagano solo le spese di spedizione, il che rende la scelta più conveniente, soprattutto se sei un negoziante eCommerce agli inizi.
  • Fiducia: puoi stare tranquillo su come i prodotti vengono confezionati e spediti, anche perché l’hai fatto tu in prima persona!
  • Questione di branding: puoi scegliere tu la confezione più adatta, con il tuo marchio (brand) in evidenza.

E’ importante darti anche delle difficoltà legate al “fai da te”:

  • Richiede tempo: una volta che gli ordini iniziano a girare, gran parte della tua giornata sarà occupata a preparare pacchi. Alla fine, dovrai assumere un aiutante, che elimina il costo-vantaggio del “fai date” (dovrai pagare qualcuno!).
  • Hai bisogno di un magazzino: è vero che all’inzio puoi utilizzare anche casa tua come deposito, in questo caso ti conviene sentire il tuo assicuratore per garantire la merce che stai vendendo. Se invece stai pagando un vero e proprio magzzino… verifica che lui abbia l’assicurazione. In ogni caso… è un costo da prevedere!
  • La gamma di prodotti ha un limite: puoi vendere soltanto i prodotti che tu puoi acquistare e stoccare nelle strutture che hai a disposizione.

Una nota importante al fai da te voglio lasciartela. Hai mai pensato ad altre opzioni di spedizione? Giusto per vedere se esiste un fornitore con un miglior rapporto qualità – prezzo, potresti chiedere a  Le poste business, UPS, Mailbox etc, Bartolini, ecc.

 

Opzione 2: Gestione in outsourcing

Con la gestione in outsourcing, il controllo di tutto il processo di consegna passa a un’altra società. Questa registrerà i tuoi prodotti in un magazzino a tuo nome e con un loro pacchetto consegneranno i prodotti per te. Tutto ciò che dovrai fare è specificargli i dettagli dell’ordine.

Utilizzare l’outsourcing ha due vantaggi significativi:

  • Risparmio di tempo. Con l’outsourcing è possibile risparmiare un sacco di tempo che è possibile utilizzare per concentrarsi sulla crescita della tua azienda.
  • Sgravi nell’operatività. Realizzazione in outsourcing risolve qualsiasi problema sulla fornitura di imballaggi o gli orari di chiusura dell’ufficio postale. E non deve esserci una tua persona full time a seguire tutte le attività!

Questi plus della realizzazione in outsourcing devono essere valutati rispetto ad alcuni svantaggi:

  • Costo. La gestione in outsourcing potrebbe non essere economica e quindi intacca i tuoi margini di profitto.
  • Marchio debole. Con l’outsourcing, la confezione sarà etichettata dalla società di trasporto. Non dimenticare che questa società di trasporti potrebbe essere la stessa di un tuo concorrente!
  • Nessun controllo. Come prodotti siano conservati, confezionati e consegnati è fuori della tua controllo, quindi devi fidarti della società che gestirà per conto tuo delle spedizioni (= controllala sulla soddisfazione dei clienti!)
  • Costi di eccesso di scorte. Avere troppe scorte significa non solo che avrai contanti fermi in magazzino, ma anche che stai pagando più di quanto è necessario lo spazio nel magazzino dello spedizioniere!

In Italia ci sono diversi operatori “locali” da contattare (Bartolini a livello nazionale), mentre se devi operare nel mondo i due più noti fornitori in outsourcing sono Shipwire e Amazon (FBA). Sia Shipwire che FBA si integrano con le principali piattaforme di e-commerce ed entrambi hanno una rete internazionale di magazzini. Tuttavia, Shipwire offre un rapporto migliore con i tuoi clienti e una gestione superiore dell’inventario. Inoltre, con FBA, le consegne saranno marchiate con il logo di Amazon, riducendo la visibilità del tuo marchio. E non è tutto qui… Amazon traccia i prodotti che vende in outsourcing e li usa per le proprie ricerche di mercato (non sono degli sprovveduti!).

E’ per questo che ti consiglio anche di contattare alcune società di spedizione più piccole tipo Bartolini di cui ti scrivevo o altri gestori vicino alla tua azienda (fai una ricerca su Google e incontrali di persona visitando le loro aziende). Per i piccoli commercianti di eCommerce che eseguono microbusiness, questi fornitori di spedizioni “locali” sono in grado di offrire servizi di realizzazione su misura e a un prezzo ragionevole.

Opzione 3: Dropshipping

Dropshipping è il sistema per cui i prodotti vengono spediti direttamente dal produttore al grossista e successivamente al cliente. In pratica, quando qualcuno ordina dal tuo sito web, il grossista trattiene una percentuale sui profitti e gestisce lui l’ordine. Con dropshipping, si acquista solo “a stock”, cioè quando un cliente effettua un ordine.

Il dropshipping ha tre vantaggi principali:

  • Meno problemi. Il dropshipper fa tutto il lavoro dall’imballaggio alla spedizione a tuo nome.
  • Potenzia la tua gamma di prodotti. Il dropshipping ti dà la possibilità di stoccare e vendere prodotti che non avresti mai potuto avere nel tuo negozio (spesso per ragioni di spazio “fisico”.
  • Basso rischio. Si paga solo per ciò che si vende, quindi non avrai mai problemi di liquidità per dover affittare un magazzino troppo ampio rispetto alle vendite che effettuerai.

Tuttavia, il dropshipping non è per tutti. Ecco perché:

  • Bassi margini. I dropshippers si accollano il rischio a tuo nome perché trasportano per te, è naturale che si aspettano una percentuale significativa dei tuoi profitti sulle vendite online. Per questo motivo, dropshipping funziona meglio con elevato volume di vendite o per prodotti ad alto margine.
  • Hai bisogno di contatti giusti. In Italia sono decisamente meno diffusi i servizi di dropshipping rispetto all’estero. Certo, puoi trovare i fornitori dropshipping con una ricerca di Google, tuttavia trovare i prodotti giusti al prezzo giusto richiede tempo. Avere contatti del settore è di grande aiuto, è quindi meglio confrontarsi con altri imprenditori che stanno usando questa opzione prima di “partire”.

 

Tutto qui? Ovviamente è l’inzio per considerare l’apertura di un eCommerce che, tuttavia, troppo spesso vedo esclusivamente collegata alla scelta del sito giusto per partire. Spero di averti dato qualche spunto per valutare anche altri aspetti che saranno determinanti per il successo delle tue vendite online.

Che opzione sceglierai? E’ una scelta di marketing, se vuoi un suggerimento per la tua azienda, contatta qui Gianni Vacca

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: Server configuration issue