CARICAMENTO

Seguimi

CLIENTI NUOVI O CLIENTI VECCHI?
25 Marzo 2011|Casi pratici di MarketingMarketing BasicMarketing Trend

CLIENTI NUOVI O CLIENTI VECCHI?

Hai mai pensato che prima di parlare dei nuovi clienti… dovresti gestire quelli che hai già?

 Sembrerà una domanda banale, ma nella mia esperienza, il 38% delle Piccole e Medie Imprese non ha un archivio clienti (database) completo e in formato elettronico.

E’ la testimonianza che se tutti dicono “il cliente è importante”, poi non tutti sanno chi sono i clienti, o come contattarli!

Per non parlare delle comunicazioni, solo il 5% ha pensato a comunicazioni esclusive e  specifiche rivolte ai clienti “vecchi”, ossia quelli che hanno fatto la fortuna dell’azienda (sono loro ad aver pagato le fatture fino ad oggi!). 

Ma perché pensare di agire sui propri clienti oltre a cercarne di nuovi? Il motivo risiede in una delle chiavi del successo commerciale in una PMI, ossia nel passaparola. Agire sui propri clienti vuol dire renderli ancora più soddisfatti, incrementare l’effetto del passaparola e sicuramente permettergli di conoscere tutte le possibilità che l’azienda è in grado di offrire loro.

Non solo. Attraverso i propri clienti si possono identificare quegli argomenti di forte interesse che, se utilizzati correttamente per comunicare con i potenziali clienti, possono aumentare di molto l’efficacia delle nostre azioni di acquisizione.

 Nella nostra esperienza abbiamo trovato diversi casi in cui l’azienda, nella continua ricerca di “nuovi clienti” aveva trascurato i clienti “soliti”. E invece, proprio lì, proprio su quei clienti che sono più propensi a continuare (o riiniziare) la collaborazione commerciale, ci sono enormi potenzialità di business.

MISURA CONCRETA DI SUCCESSO? Assicurati di avere ogni mese una comunicazione che sia rivolta a:

–   Fidelizzare i tuoi clienti esistenti (per non perderli, qualcosa che sia speciale per loro… sai chi sono!)

–   Recuperare i clienti persi (per farli tornare ad acquistare da te, al massimo il 5% ha reali problemi con la tua azienda).

Poi misura quanti aumentano gli acquisti e quanti tornano a comprare!

C’è un esempio concreto che volevo lasciarti, ed è questo, controlla questo estratto di un sondaggio su un cliente. Un caso reale!

Se vuoi saperne di più contattami!

Nessun commento
Condividi
Chi Sono
Ciao! Il mio nome è Gianni. Sono un progettista di Marketing e questo è il mio blog.
Iscriviti alla Newsletter


Consenso Privacy

This message is only visible to admins.

Problem displaying Facebook posts.
Click to show error

Error: Server configuration issue